Estonia: un angolo di natura sulle rive del mar Baltico

Estonia: un angolo di natura sulle rive del mar Baltico

4 – 11 agosto 2012

Una settimana per conoscere le bellezze naturalistiche e culturali di un paese in piena fase di rilancio europeo. Architettura storica, parchi sconfinati e grande impronta culturale fanno dell’Estonia uno degli stati più affascinanti dell’area baltica.

4 sabato
Partenza del volo che da Milano conduce a Tallinn con scalo intermedio a Francoforte. All’arrivo nella capitale estone, primo tour orientativo mentre si raggiunge il St. Olav hotel, situato nel vecchio centro storico.

St Olav Hotel Tallinn

5 domenica
La giornata inizia con la visita al duomo e una passeggiata nella città vecchia, dal 1997 Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Si prosegue poi con il castello di Toompea, uno dei monumenti più preziosi dell’Estonia, costruito da Danesi e Tedeschi dopo aver sconfitto gli Estoni all’inizio del 1200 e il duomo, costruito nel 1223, è stato luogo di sepoltura di nobili tedeschi e svedesi. Tra i principali luoghi di interesse della città bassa si annoverano inoltre la farmacia, inaugurata nel 1422 e ancora funzionante, le chiese gotiche di S. Nicola e S. Olaf, la cinta muraria e le sue torri. Dopo il pranzo in ristorante, visita al giardino botanico della città, per la maggior parte occupato da un arboretum di 17 ettari, realizzato con una disposizione sistematica delle varietà di alberi. Si tratta della collezione più ampia e completa di piante ad alto fusto di tutta l’Estonia. Nel giardino botanico di Tallinn si possono anche visitare un roseto, un giardino roccioso e le aree dedicate alle piante perenni, alle piante bulbose, decorative, felci e ovviamente una Palm House. Segue poi una tappa al Parco Kradiorg e al suo palazzo; l’area verde di oltre un chilometro quadrato, con alberi di castagno e querce, ospita l’omonimo palazzo in stile barocco, costruito nel 1718 per volere di Pietro il Grande in onore della moglie Caterina. Chiude le visite della giornata il museo di arte contemporanea Kumu, probabilmente il più grande museo di arte dell’area baltica. Cena al ristorante medievale Olde Hansa e rientro in hotel in nottata.

013/365 - Olde Hansa Restaurant in Tallinn, Estonia

6 lunedì
Un breve trasferimento porta nel Lahemaa National Park, incantevole fusione di boschi e foreste che dolcemente si stendono verso le sponde del golfo di Finlandia. Meravigliose coste frastagliate si alternano a spiagge sabbiose e rendono lo scenario marino variopinto e vivace. Villaggi e borghi antichi si affiancano a deliziose località balneari e di villeggiatura sino all’arrivo nel piccolo villaggio di Altja Traven, dove si sosta per il pranzo. Nel pomeriggio si prosegue verso i manieri di Palmse e di Sagadi. Del primo si hanno notizie scritte dal lontano 1287, ma la struttura oggi visibile fu ricostruita nel 1782. Tra i più grandiosi manieri in Estonia è stato il primo ad essere restaurato completamente.  Sagadi è invece il primo edificio neoclassico risalente al diciottesimo secolo: costruita nel 1753, la casa padronale con la facciata in stile rococò era unica in tutto lo stato. Sistemazione al Vihula Manor nei cui pressi è possibile passeggiare tra i viali del parco.

Lahemaa National Park

7 martedì
In mattinata si parte in direzione Tartu, la città universitaria, sulle rive del fiume Emajõgi. La capitale del sud dell’Estonia è la seconda città più grande del paese e la più antica degli stati baltici. Conosciuta per la sua Università fondata nel lontano 1632, è uno dei principali centri accademici del Nord Europa, nonché “capitale culturale” del Paese. Le principali figure della “intellighenzia” estone si sono formate qui. A Tartu si svolse nel lontano 1869 il primo Festival del Canto e qui nacque la bandiera estone, nei suoi colori blu, nero e bianco nel 1884. Pranzo in ristorante e visita al museo dell’Università ed al giardino botanico, alloggiato in un terrapieno nei pressi delle antiche mura contenente specie di piante tipiche dell’area baltica. Una pausa di tempo libero precede la sistemazione presso l’hotel London, nel cuore della città vecchia, situato a breve distanza dai luoghi più significativi del centro.

Tartu

8 mercoledì
Partenza verso Viljandi sostando lungo il percorso al centro visite del lago Võrtsjärve, il più grande in Estonia, noto come il più grande allevamento naturale di anguille in tutta Europa: breve escursione in barca a vela e assaggio di anguilla affumicata. Pranzo in ristorante e pomeriggio di visita della città di Viljandi, famosa per la sua vita teatrale e culturale: il vecchio municipio, la torre dell’acqua e le bellissime chiese sono tra i punti salienti di questa piccola città.

Viljandi

9 giovedì
Intera giornata dedicata al Soomaa National Park, una delle più belle aree naturalistiche d’Europa. In lingua locale, “Soomaa” significa letteralmente “terra di paludi”; fondato nel 1993 il parco è un’area selvaggia estesa nel sud-ovest del Paese con grandi torbiere e boschi fitti intrecciati da numerosi fiumi. Camminata attraverso la foresta per raggiungere la più grande torbiera estone, quella di Kuresoo. Durante la giornata si procede con delle speciali “racchette” ai piedi, per consentire l’accesso a luoghi difficili da raggiungere con calzature tradizionali; l’escursione si conclude con una rilassante gita in canoa. Pranzo al sacco all’interno del parco. Nel pomeriggio, spostamento a Pärnu dove si fa tappa al Victoria hotel, struttura dallo stile antico ma dotata di ogni comfort.

Kicksledding in Soomaa National Park

10 venerdì
La giornata inizia con un percorso cittadino all’interno di Pärnu, località che deve il suo nome al fiume omonimo che l’attraversa prima di gettarsi nelle acque del Mar Baltico. Famoso centro turistico e termale, la sua nomea risale alla prima metà dell’Ottocento, quando alcuni mercanti investirono i loro guadagni nell’attività alberghiera. Importante anche il suo porto, il secondo per traffico di merci e passeggeri di tutto il Paese. Nel centro storico si trovano alcuni edifici barocchi, come la chiesa di S. Elisabetta e la chiesa di S. Caterina, e alcuni esempi di architettura liberty, come Villa Ammende. Pranzo in ristorante e rientro a Tallinn nel pomeriggio.

Pärnu, Estonia

11 sabato
Visita al Museo Etnografico dell’Estonia. Situato in un vasto e pittoresco parco forestale che occupa 84 ettari di terreno, il museo include una collezione di esempi di architettura rurale dal XVII al XIX secolo provenienti da ogni parte dell’Estonia: fattorie, mulini e cappelle arredati secondo lo stile del periodo. Pranzo in ristorante e trasferimento in aeroporto per volo di rientro in Italia.

Contatti:
Riccardo Carini – Addetto stampa Linnea Tours
+393398842148

r.carini@linneatours.it

www.linneatours.it