Forest Skill

Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Collegio delle Università Milanesi lanciano il nuovo concorso per raccogliere proposte progettuali per un utilizzo intelligente del patrimonio boschivo italiano a favore di nuove opportunità di lavoro.


Le aree boschive italiane, che si estendono per oltre 10 milioni di ettari, rappresentano un patrimonio importante e non ancora sufficientemente valorizzato nel nostro Paese. Nuove attività ed iniziative legate alla valorizzazione e ad un utilizzo innovativo di questo patrimonio possono però portare a concrete opportunità di sviluppo e occupazione.

Fondazione Italiana Accenture e Fondazione Collegio delle Università Milanesi, in partnership con FederlegnoArredo e Fondazione Univerde, hanno lanciato oggi la call for solution “Forest Skill”, un concorso per raccogliere proposte progettuali, che premierà le due idee migliori con un finanziamento di 30.000 euro a progetto finalizzato alla loro realizzazione. Obiettivo è favorire lo sviluppo di competenze e know how e generare nuove opportunità di lavoro per i giovani in un settore in crescita, quale quello “verde”, attraverso l’uso intelligente del patrimonio boschivo italiano.

Possono partecipare al concorso tutti i laureati, italiani e stranieri, in un’Università italiana tra il 2005 e il 2010. Il concorso è aperto sia a singoli partecipanti che a gruppi dove almeno il capo progetto risponda ai requisiti richiesti. I progetti dovranno presentare delle caratteristiche di innovazione, sostenibilità ambientale, favorire la creazione di nuove opportunità di lavoro e consentire la graduale aggregazione di nuovi soggetti.

Il concorso si svolgerà su ideaTRE60, la piattaforma tecnologica, partecipativa e di networking creata dalla Fondazione Italiana Accenture e dedicata a promuovere e sviluppare iniziative di innovazione sociale. Al link http://ideatre60.it/node/10537 è possibile scaricare il bando di concorso e presentare i propri progetti.

Forest Skill è il quarto concorso lanciato su ideaTRE60 nel corso del suo primo anno e mezzo di vita. I primi tre concorsi, “Alimentarsi bene, Vivere meglio”, per valorizzare il patrimonio alimentare italiano, “Idee al Futuro”, focalizzato sulla rinascita e sullo sviluppo tecnologico dell’Aquila e dell’intera Regione Abruzzo, e, infine, “Give Mind a Chance!”, volto a diffondere una corretta conoscenza del disagio psichico, hanno registrato ampio consenso con oltre 400 idee progettuali raccolte.

“Il concorso Forest Skill – commenta Bruno Ambrosini, Segretario Generale di Fondazione Italiana Accenture – è un’iniziativa che coniuga la promozione dell’innovazione sociale, mission della nostra Fondazione, e l’approccio partecipativo di ideaTRE60 concretizzandoli in un ambito che offre grandi potenzialità e opportunità per il futuro dei giovani: secondo l’Isfol, infatti, tra il 1993 e il 2008 gli occupati del settore ambientale sono passati da 263.900 a 372.100 unità e per i prossimi anni le stime parlano persino di un raddoppio. Il green è un ambito sul quale investire competenze, innovazione, know how, risorse e talento per inventare nuove professioni e rivalutare quelle già esistenti, rendendo i giovani protagonisti attivi del processo di cambiamento che intendiamo attuare”.

“Questo concorso – dichiara Stefano Blanco, direttore generale della Fondazione Collegio delle Università milanesi – nasce dalla volontà di fornire a giovani studenti e ricercatori italiani non solo un’occasione concreta per sviluppare idee nuove ma anche i finanziamenti necessari per realizzarle. In particolare Forest Skill vuole valorizzare e promuovere i corsi di laurea scientifici, la ricerca e le professioni ad essi collegati potenziando un settore attualmente sofferente in Italia. Sono convinto inoltre che promuovere l’innovazione, per cui l’Italia si colloca ancora al 35° posto secondo il The global innovation Index 2011 dell’Insead, sia un modo per incrementare l’occupazione e per fornire un futuro ai giovani studenti di oggi”.

Per scaricare il pdf del concorso Forest Kill